Perchè sono qua.

Perchè sono qua? Questa domanda continuo a pormela continuamente.

La risposta? sempre la stessa:

perché stai diventando vecchio,caro.

Sapete cos'è il Working Holiday Visa (Visto Vacanze/Lavoro)? si che lo sapete.*

è una scusa.

mi spiego meglio:

C'è chi la usa per guarire una delusione d'amore. C'è chi per cercar fortuna. Chi ha la testa fottuta dai vari travel blogger su instagram. Chi ha letto (anzi peggio, visto) "Into the Wild" ed ha deciso di "Trampare" il mondo. Chi ha avuto una offerta di lavoro che"non poteva rifiutare" e si è ritrovato a fare "La gavetta 2.0". Chi ha un passaporto talmente ridicolo che quello di Topolinia almeno ti permette in alcune puntate crossover di andare a paperopoli mentre il loro no. Chi ha una famiglia corrosiva ed amici pessimi e vuole allontanarcisi. Chi viene da qualche Stato che non si cura minimamente del benessere dei propri cittadini, bensì li vede tuttalpiù come sudditi (se va bene).

C'è chi un po' tutte queste qui.

Mi sono bloccato.

Catapultato in questo nuovo mondo ho perso la linea del blog/discorso. Questo non vuol dire che abbia smesso di ricercare:

Piuttosto mi sento come un ragazzino che dopo una intera giornata in spiaggia a raccogliere conchiglie tocca ovviamente pulire tutto per bene dalla sabbia. Rifinire. Curare.

Questa nuova piattaforma mi intimorisce un po', lo ammetto. Mi passerà.

Vi chiederete:

-" Si vabbè, ma le ricette? Il cibo? Il viaggio? Guarda che se vuoi scrivere i cxxxi tuoi puoi tranquillamente comprare un diario e magari da brava teenager attaccarci gli stencil delle Bratz e riempirlo di brillantini"-.

Come darvi torto? Vi capisco. Ed in parte vi do anche ragione.

Solo che il tutto non è ancora iniziato.

Il sito è online ma io sono offline. Ma ancora per poco.

A presto

Aldo “Ostevagabondo”

Qui in Grecia ho rivalutato tantissimo alcune verdure e frutti che da noi, in Italia, tendiamo a scartare o a non valutare con la dovuta attenzione. Tra questi, un vero e proprio must Greco è il Bergamotto, da noi ormai relegato nella zona di Reggio di Calabria a semplice essenza per profumi, shampoo e aroma per l'earl grey Tea. Qui in Grecia è ancora possibile acquistarlo dai coltivatori di zona, che lo trovano delizioso in formato confettura. bisogna lavorarlo con attenzione dato che gli olii sono alquanto nocivi... Eccovi la mia ricetta!

"Sai cosa mi intriga dell'essere qui dall'altra parte del mondo? Il potermi prendere 12 ore di gestione della giornata in più per poter scrivere e pensare"


Sono qui in Nuova Zelanda da poco più di due settimane ed ora, ritrovandomi davanti alla tastiera, mi soffermo a pensare agli ultimi anni.
...a come tante (ma davvero tante) cose siano successe negli ultimi quattro anni. Amori iniziati, cresciuti e sfioriti. Professioni iniziate, avanzate e chiuse. Odiavo il vino; Ho preso il diploma da Sommelier.
Quanto può cambiare l'indole umana per una persona curiosa e con la voglia di ascoltare/imparare?
A questo progetto ci tengo. Lo vedo e lo vedrò sempre come il mio diario. Un diario che puoi sfogliare anche tu, in cui puoi ficcanasare un po per curiosità (come se lo trovassi in una bancarella o sotto alcuni vestiti in un cassetto) e un po per rubare ricette e dritte (che è un po a quello che serve internet per un cuoco/ristoratore... oltre al porno). Per immedesimarti.
Sempre che questi panni ti piacciano.
Non scrivo da un po. Qui sul mio laptop ho 3-4 racconti incompleti (di cui alcuni di dubbia natura) che seppur fremono per nascere ho dato loro tempi e momenti ben precisi.
Ho servito un cappuccino a Madonna. Ho sfoderato gli artigli alla Wolverine mettendo dei coltelli tra le dita difronte a Hugh Jackman. Ho aiutato degli amici gestendo una cucina colpita da un lutto.
Ed ora mi ritrovo A Wellington, in Nuova Zelanda. Dall'altra parte del mondo.
Sinceramente non capisco se questo sia stato il motivo principale per la quale ho speso un sacco di soldi tra biglietti, visto e assicurazioni per venire in Working Holiday qui.
Mi auguro che in tutto questo non ci sia solo misera autoproclamazione ma una genuina voglia di vedere cosa c'è al di là degli stipendi sottopagati, degli extra in nero, dei tafferugli amorosi e delle ferie non pagate.
chiedersi, chiedersi sempre:
"E poi?"
Aldo "Ostevagabondo"

Questa è una ricetta spuntata quasi per caso da alcuni discorsi con Marco, un amico "muffinaro",quando in una sua visita in Puglia, ci siamo scambiati alcune idee tra cui degli ottimi muffin menta e cannella che appena possibile posterò sul blog. Il muffin è un dolcetto adottato dalle Americhe che si è ben radicato nella cultura anglosassone ed europea, mascotte ufficiale dei foodblogger e dei dolci preferiti dagli internauti, difatti è possibile trovare migliaia di ricette sul net solo nei siti italiani senza parlare della mole sui siti oltreoceanici. Perchè?